ALICE CASCHERINA

“ALICE CASCHERINA”

di Alessandra Comanducci da Gianni Rodari

 CANTIERE OBRAZ – NUVOLE IN VIAGGIO

5 e 12 GENNAIO 

Regia Alessandra Comanducci

Con

Alessandro J. Bianchi, Michela Cioni, Paolo Ciotti,
Alessandra Comanducci, Camilla Pieri, Carlo Salvador.

Scenografie: Lorenzo Brinati, Francesca Vitale.
Luci: Diego Cinelli

Spettacolo teatrale sul tema dell’educazione alla lettura. Drammaturgia originale a cura di CANTIERE OBRAZ
Ispirata ai racconti di Alice Cascherina di Gianni Rodari.

Torna Alice Cascherina, lo storico spettacolo che Cantiere Obraz ha replicato per oltre 40 repliche. Lo spettacolo è inserito all’interno del progetto del Comune di Firenze “Le Chiavi della Città”.
Alice Cascherina è una bambina molto molto curiosa. La sua curiosità e la sua gioia di vivere la portano a cacciarsi sempre nei guai, infatti, cade sempre e dappertutto, ma non nel senso che inciampa: Alice cade “dentro” le cose. Durante una noiosissima giornata di pioggia, in cui non c’è proprio niente fa fare, Alice, svogliatamente, prende dallo scaffale un grosso libro di fiabe e inbatter d’occhio ci cade dentro. Comincia  così la sua avventura: incontrerà tutti i suoi personaggi preferiti e interverrà nelle vicende del lupo, di Cappuccetto Rosso, del Gatto con gli Stivali e molti altri. E alla fine dell’avventura potrà dire solo una cosa: “Ma come è bello leggere!

Scriveva Gianni Rodari: “il verbo leggere non sopporta l’imperativo”. Ed è in effetti impossibile obbligare qualcuno a leggere con piacere. Sappiamo tutti che la lettura è importante e che svolge molte funzioni: crea menti più aperte e libere di pensare, sviluppa la fantasia, la capacità di ragionamento, di memoria e di linguaggio. Inoltre, da alcuni anni, si è sviluppata una grande
attenzione nei confronti della promozione alla lettura, attraverso iniziative, convegni, festival, ecc.
Nonostante tutto questo e l’impegno di scuole, associazioni e istituzioni, solo il 38% percento delle persone legge più di un libro all’anno.
E’ dimostrato che l’abitudine alla lettura si consolida quanto più è precoce e che il ruolo delle famiglie è fondamentale per instaurare un circolo virtuoso e per far si che un bambino diventi un buon lettore.
Da queste premesse, nasce l’idea di un progetto teatrale rivolto ai più piccoli sul tema del leggere che porti i bambini a sperimentare attivamente che leggere non è noioso, bensì è fonte di piacere e di avventure.