SARTO PER SIGNORA

da venerdì 29 dicembre a domenica 14 gennaio
TEATRO DI CESTELLO e CdG
“SARTO PER SIGNORA”
di Georges Feydeau
regia Marco Predieri

Siamo in piena belle époque, un periodo di pace e relativa prosperità in cui l’Europa e la Francia in particolare si concedono il lusso della leggerezza. Nasce il vaudeville: scoppiettanti trame ricche di equivoci, colpi di scena e ammiccamenti che mettono alla berlina, senza grandi pretese, i vizi e i lazzi di una borghesia mondana e priva di morale. Feydeau è tra i più gettonati autori del genere. Le sue commedie, dal successo assicurato, si snodano tra coppie, corna e ricercati malintesi, come nel nostro caso, dove un giovane medico, noto libertino, non intende rinunciare alle sue scorribande … neppure dopo aver preso moglie. La sposina fresca di nozze lo aspetta a casa, anche la notte … mentre lui sta già affittando una comoda garconnière dove ricevere le nuove conquiste. Il vecchio laboratorio di una sarta! aggiungete al quadro un’affascinante signora col marito geloso e allocco, un pedante paziente … un maggiordomo e lasciatevi travolgere dagli eventi, ridete ora … ma attenzione sposine e vecchi mariti … i sarti per signora non stanno sempre e solo in un vaudeville!

LA CENA DEI CRETINI

giovedì 18 e venerdì 19 gennaio

I PINGUINI

“LA CENA DEI CRETINI”

di Francis Veber

con Pietro Venè, Aldo Innocenti, Ilaria Morandi, Stefano Fallani, Paolo Magni,

Cristina Bacci, Paolo Gualtierotti

regia: Pietro Venè

La cena dei cretini di Francis Veber è considerato il capolavoro comico della drammaturgia francese contemporanea.
La storia è a tutti nota: ogni mercoledì sera, un gruppo di amici dell’alta società parigina, si ritrova per partecipare alla “cena dei cretini”. Regola imprescindibile è che, a turno, qualcuno di loro porti come invitato speciale un insuperabile “cretino”, affinché ci si possa divertire prendendolo in giro per tutta la sera.
L’inesorabile Francois Pignon, “cretino” di turno prescelto dall’editore di successo Pierre Brochant, riesce però a sovvertire le regole, rivoluzionando in poche ore la vita di Pierre, in un crescendo di equivoci e gag che vanno di pari passo con l’alternarsi, sul palco, di personaggi che si ritrovano, loro malgrado, a vivere situazioni a dir poco paradossali.

TI AMO SEI PERFETTO ORA CAMBIA

sabato 20 e domenica 21 gennaio
A.M.O

Daniele Derogatis, Piero Di Blasio, Stefania Frateprietro, Valeria Monetti
“TI AMO SEI PERFETTO ORA CAMBIA”
di Joe Di Pietro – musiche di Jimmy Roberts
regia Marco Simeoli (dall’originale di Joel Bisoff)

al pianoforte Marcos Madrigal


“Che cosa avete pensato al primo appuntamento? Volevate scappare ma non trovavate la scusa? Tu piacevi a lei… ma forse lei mentiva. Lei piaceva a te… ma le puzzava il fiato. Mentre ti baciava sei sicuro che stesse pensando a te? E mentre la baciavi tu, hai pensato: oddio somiglia a mamma! Sull’altare avresti voluto dire no? Potevi farlo … ma non lo hai fatto! Forse perché eri innamorata. O hai solo perso l’occasione giusta per dirlo? Per il primo anniversario avresti voluto regalarle un viaggio di sola andata per la Papuasia? Non preoccupatevi, non siete i soli. E non pensate di essere cattivi, siete semplicemente realisti e, forse, a modo vostro, anche un po’ romantici!” – Dopo quattro stagioni di sold out arriva finalmente a Firenze l’unica versione italiana ufficiale, interamente dal vivo, del più longevo successo off Broadway: “I love you, you’re perfect, now change”, musical premiato nel ‘97 con il prestigioso” Outer Critics Circle Award”. Un boom mondiale tradotto in ben 13 lingue e rappresentato in oltre 15 nazioni.

“DISINCANTATE, LE PIU’ STRONZE DEL REAME”

da venerdì 26 a domenica 28 gennaio
PERFORMERS SRL
“DISINCANTATE, LE PIU’ STRONZE DEL REAME” IL MUSICAL
di Dennis T. Giacino
adattamento e regia Matteo Borghi
liriche italiane di Nino Pratticò
con Claudia Cecchini, Claudia Belluomini, Martina Lunghi, Beatrice Baldaccini, Natascia Fonzetti, Dolores Diaz

Se avete sempre pensato che la vita da principessa delle fiabe sia meravigliosa come nei film … beh vi siete sbagliati! Biancaneve, Cenerentola, la Bella Addormentata e le altre principesse più famose di sempre sono pronte per cambiare le regole e riscrivere le loro storie! “disincantate” è la più esilarante e irreverente commedia musicale di questo secolo, approdata finalmente in Italia dopo i successi di pubblico e critica negli stati uniti, in repubblica domenicana e nel regno unito! Siete dunque pronti a farvi guidare da una scoppiettante Biancaneve, in un varietà eccentrico, senza peli sulla lingua e fuori dal comune, dove le nostre protagoniste vi mostreranno i pro e i contro della vita loro vita “dorata”, sfatando il mito della ragazza succube e indifesa e creando invece quello della donna capace di prendere le redini della situazione … forte e stronza al punto giusto? Benvenuti nel regno del “vissero felici e contente” dove nulla

è come lo avete immaginato