THAT’S AMORE

da venerdì 2 a domenica 4 marzo LA BILANCIA in collaborazione con ESAGERA presenta “THAT’S AMORE” Marco Cavallaro, Claudia Ferri, Marco Maria Della Vecchia testo e regia di Marco Cavallaro Tra gli spettacoli assolutamente da rivedere, torna sul palco del cestello il travolgente “that’s amore”! Una deliziosa e scoppiettante commedia …

DONNA ITALIA

giovedì 8 marzo

TEATRO DI CESTELLO e CdG

“DONNA ITALIA

 

Creature fragili, il gentil sesso … mamme, suocere, nonne … streghe e madonne! Quanti luoghi comuni da confermare o sfatare. Raccontate in mille opere, cantate nelle canzoni, troppo spesso descritte o scritte dall’altra metà della mela … ma cosa pensa di sé Eva … lei la donna! E se la donna è anche italiana sarà chioccia, tutta famiglia? Possessiva, gelosa … pericolosa? Senza di lei non c’è vita … ma mettine insieme più di una e vedi come te la cambia la vita! Insomma parliamone, anzi no … lasciamola parlare … lasciamole parlare le donne, le nostre, le attrici stavolta autrici, registe … inventrici di loro stesse per questa serata speciale, tra risate, aneddoti, emozioni. Sediamoci: via ogni preconcetto, ogni stereotipo e vediamo un po’ … cos’hanno da offrirci queste donne, lasciate da sole, come in un esperimento, a creare tutte insieme la loro personale storia, un evento che è, sarà … forse è già stato tutto una totale sorpresa … sempre che ci siano arrivate intatte (d’amore e d’accordo) …

LATITUDINE DONNA

sabato 10 marzo

DONATELLA ALAMPRESE
“LATITUDINE DONNA”
con

Marco Giacomini chitarra

e

Stefano Macrilló chitarra, mandoloncello, cuatro venezuelano, tiple colombiano, cajón

proiezioni: Cecilia Micolano

 

Donatella Alamprese percorre ancora una volta gli itinerari dell’arte al femminile, presentando quattro grandi poetesse, compositrici e cantanti che hanno profondamente segnato la storia della musica popolare del secolo scorso: alfonsina storni , della quale ricorrono quest’anno 70 anni dalla scomparsa , la grande Mercedes Sosa, entrambe argentine, la cilena Violeta Parra e la portoghese Amalia Rodrigues, “a alma do fado”, l’anima del fado. “Latitudine donna” è un viaggio interiore, intrecciato al vissuto personale e sociale delle sue protagoniste, riscoprendo l’ attitudine tutta femminile al coraggio , alla lotta contro il pregiudizio, per l’ affermazione della libertà , ma anche contro il potere e la dittatura , è il riscatto dalla povertà e dall’ infelicità grazie all’ arte. E’ a questa latitudine dell’anima e non solo geografica che si rivela la femminilità, nel sentire e vivere la relazione tra la vita e la creazione artistica, senza concessioni a cliché di dipendenza, senza distorsioni di maniera. “Gracias a la vida”, sarebbe il caso di dire, col titolo della splendida canzone che Violeta Parra compose poco prima di morire 50 anni fa .

FIRENZE 1865-1915

 

16-17-18-23-24-25-29-30-31 MARZO
TEATRO DI CESTELLO e CdG
“FIRENZE 1865 – 1915”

di Loretta Bellesi Luzi
regia Marcello Ancillotti

 

Beppa la Fioraia, il Lachera, personaggi mitici in una Firenze prima Capitale poi città lanciata in una dimensione nazionale, dialogano con i letterati delle Giubbe Rosse e del caffè Michelangelo. Lontana dal torpore di capitale di un granducato invecchiato, si apre ad una nuova dimensione, dove le distruzioni del centro medioevale e delle sue mura portano alla nascità di una nuova coscienza. Loretta Bellesi,in una narrazione ricca di situazioni, di scontri e incontri tra il popolino, tra i nuovi venuti dal Nord e la nuova cultura cittadina, ci riporta all’affascinante Firenze che amiamo, quella che ancora una volta lancerà nel mondo le sue idee, diffonderà la sua arte, fino all’esplosione del Futurismo e all’ avvento della prima guerra mondiale.