Estate Fiorentina 2021

CON IL CONTRIBUTO DI

Attenzione!! Il D.L. 105/2021, entrato in vigore lo scorso 23
luglio, prevede che a dal 6 agosto p.v. l’accesso agli
spettacoli aperti al pubblico ed agli eventi sia consentito
esclusivamente ai soggetti muniti di certificazione verde COVID-19.

Vi preghiamo pertanto di tenere a portata di mano il vostro green pass che verra’ controllato prima dell’accesso all’evento.

 

https://www.dgc.gov.it/web/checose.html

 

PARCO D’ARTE PAZZAGLI

via Sant’Andrea a Rovezzano 5 – Firenze

Giovedì 15 e Venerdì 16 Luglio ore 21.00 e 22.30 

TEATRO di CESTELLO – CdG

“PINOCCHIO”

Dal Pinocchio di Carlo Lorenzini
… a spasso nel parco – spettacolo per bambini di tutte le età 0/100 
Regia Angela Tozzi

Uno spettacolo per tutta la famiglia, in forma itinerante. Il pubblico sarà accompagnato da una “guida” un narratore, attraverso le varie stazioni, collocate in modo suggestivo tra le opere di Enzo Pazzagli, nel suo parco “museo a cielo aperto”. Qui incontreremo i protagonisti del romanzo di Collodi, Pinocchio, Geppetto, con la sua bottega, il Gatto e la Volpe, il Grillo, la Fatina, Il Teatro di Mangiafuoco finanche il pescecane, dove dopo lunghe peripezie si rincontrano babbo e figlio … Non prima che Pinocchio sia stato trasformato in asinello, dopo il paese dei balocchi. Due gruppi, contingentati a sera, in due diversi orari assisteranno a
questa colorata e gioiosa “avventura”.

 

Mercoledì 21 Luglio ore 21.15

FRANCESCA NUNZI e MARCO SIMEOLI

pianoforte M° ANDREA BIANCHI

Omaggio a Franco Califano

“C’È SEMPRE…UNA RAGIONE DI PIÙ”

CRONACHE GOSSIP E POESIE DEGLI ANNI 70/80 SULLE NOTE DEL CALIFFO

Lo spettacolo musicale vuole sottolineare, sulle note delle più belle canzoni del grande Franco Califano, un periodo storico particolare: Il progresso, la tecnologia il cinema , la ripresa economica non serviranno ad evitare l’arrivo di un periodo cupo caratterizzato da un clima di tensione e di paura che furono gli anni settanta… gli anni di piombo! Le canzoni affiancano senza ordine cronologico, ma secondo un ordine suggerito dal cuore, alcuni momenti di cronaca, talvolta nera e talvolta più leggera del nostro paese. In questo concerto-cronaca gli attori Francesca Nunzi e Marco Simeoli sono accompagnati dal maestro Andrea Bianchi

Giovedì 29 Luglio ore 21.15

DONATELLA ALAMPRESE

chitarra Marco Giacomini

violino Andrea Farolfi

contrabbasso Amedeo Ronga

con la partecipazione di

Francesca Sutera e Giovanni Eredia

ballerini Tango

“BUENOS AIRES…PARIGI…NEW YORK”

100 ANNI DI ASTOR PIAZZOLLA

Cento anni fa nasceva a Mar del Plata il mito della storia del tango, colui che ne ha rivoluzionato canoni e confini:il grande Astor Piazzolla, anche detto El Gato. Artista eccezionale, cittadino del mondo, creatore di un linguaggio unico e originale, moderno e contaminato , ricco di elementi della tradizione classica e del jazz. Donatella Alamprese , voce italo-argentina del tango e conosciuta a livello internazionale, ci conduce insieme al suo Ensemble in un viaggio magico e suggestivo dedicato a questo immenso compositore: dalle musiche modulate sui testi di J. L. Borges , M. Trejo e H. Ferrer, ai tanghi in italiano e francese, l’itinerario musicale si impreziosisce di un omaggio al grande compositore Saul Cosentino, amico fraterno di Astor e suo allievo, oggi riconosciuto erede di Piazzolla in Argentina e con il quale Donatella Alamprese collabora da molti anni.

Mercoledì 15 Settembre  ore 20.30

This image has been resized with Reshade. To find out more visit reshade.com

TEATRO di CESTELLO – CdG

LA DIVINA COMMEDIA”

DALLA EDIZIONE esposta e commentata
in 100 sonetti fiorentineschi umoristici e satirici
di venturino camaiti
nel vi centenario dantesco – 1921

Venturino Camaiti, detto anche Fra Succhiello da Firenze, fu autore satirico e poeta italiano, vissuto a cavallo tra il diciannovesimo e il ventesimo secolo, anzi meglio gli calza la definizione di trovatore popolare di sonetti canzonette e prose in vernacolo fiorentino. Pubblicò più di venti opere, ma tra le sue più celebri c’è proprio questa rivisitazione dantesca, concepita e data alle stampe esattamente un secolo fa, per celebrare il sesto centenario del Sommo Vate. Lui stesso definì questo suo omaggio all’illustre concittadino esiliato “una Dinvna Commedia esposta e commentata in cento sonetti fiorentineschi umoristici e satirici”. Un linguaggio non facile da riscoprire, molto libero e libertino … Marcello Ancillotti, mentendo fede alla propria vocazione di studioso e “restauratore” del patrimonio drammaturgico e letterario popolare della nostra città celebra così, dirigendo la sua compagnia, il settimo centenario Dantesco e con esso il primo di questo originale e brillante divertissement goliardico.

TEATRO DELLA LIMONAIA

DI VILLA STROZZI

via Pisana 77 – Firenze

Sabato 7 agosto ore 21.15

CATALYST

ROSARIO CAMPISI ed ELENA TALENTI 

pianoforte ARCADIO BARACCHI 

“ONEHAND JACK”

di STEFANO BENNI

Jack è un ragazzo con una sola mano; il suo sogno, apparentemente impossibile, di diventare un eccellente contrabbassista, trova una soluzione. L’incontro surreale con Dio, gli offre una speranza di fede: può realizzare il sogno, e lo può coronare con l’incontro amoroso con Sweet Misery. Un potente Boss però mette gli occhi addosso al talentuoso Jack … Un viaggio poetico e musicale, in una città piena di grattacieli e bassifondi, di sax e mitra, pescecani e santi, imbellettata di luci e intossicata di fumo come una puttana a mezzanotte, dove il racconto onirico e stralunato di Benni si fonde a brani di grandi signore del blues e del jazz, da Etta James a Billy Holiday, da Nina Simone a Ella Fitzgerald, echi notturni di speranza, di lotta, di amori mancati, imperfetti, perduti di vita. In scena un attore, un musicista e una cantante, navigano in una unica partitura di musica e parole intrecciate allo stile irriverente, ironico e parossistico di Benni.

Domenica 8 agosto ore 21.15

LE SIGNORINE 

TRIO VOCALE ITALIANO

“UN CAFFE’ CON I CANTAUTORI”

LUCIA AGOSTINO – CLAUDIA CECCHINI – BENEDETTA NISTRI

chitarra: Pietro Guarracino 

contrabbasso: Tommaso Faglia

percussioni: Duccio Bonciani

arrangiamenti: Francesco Giorgi

Dedicato alla musica di alcuni tra i più importanti cantautori italiani, un caffè con i cantautori è un concerto cantato e suonato dal vivo, nel pieno stile del trio vocale Le Signorine. Filo conduttore è l’eleganza e la poesia che caratterizzano tutti i pezzi scelti, accuratamente riarrangiati per trio vocale. In questo concerto le Signorine scelgono un’atmosfera incantata, quasi onirica trasportando il pubblico nella magia che solo la musica dei cantautori italiani riesce a trasmettere. Gli accessori, le acconciature e i costumi dello spettacolo sono ricercatamente vintage e curati nei minimi dettagli.

Sabato 28 agosto ore 21.15

SILVIA QUERCI

“MINA VAGANTE”

spettacolo tributo a Mina e alla tv in bianco e nero

pianoforte ROBERTO MAGNANENSI

con SANDRO QUERCI

testo e regia Sandro Querci

Il titolo non lascia dubbi. Tuttavia i motivi per i quali la “Mina … è vagante” possono essere molteplici: Ebbene, Silvia Querci, per vocalità, struttura artisti, mentalità con la quale affronta il palcoscenico è lei stessa propriamente una “mina vagante”, una carica di dinamite piazza nel mondo dello spettacolo e pronta ad esplodere. Il secondo motivo è la Mina … Mina, la nostra più grandiosa interprete femminile della canzone italiana, ma anche straordinaria protagonista della Tv degli anni sessanta, quella dei grandi show del sabato sera, dell’eleganza in bianco e nero di “Mille Luci”, di “Canzonissima” dello swing di Luttazzi, dei duetti con Battisti, Totò, Manfredi, dei monologhi di Walter Chiari e Paolo Panelli. Un mondo scomparso che rivive con garbo nella costruzione registica di Sandro Querci, che affianca la sorella in questo prezioso viaggio.

CHIOSTRO DELLE LEOPOLDINE BIBLIOTECA P.THOUAR

PIAZZA TORQUATO TASSO 3  – Firenze

 

Venerdì 3 settembre ore 21.00

TEATRO di CESTELLO – CdG

LA BELLA FABBRICA”

di Stefano Mezzani

con

Rosario Campisi – Paolo Ciotti – Chiara Migliorini

“Crisi Pignone preannunziata gravissima et imminente stop ho dovere informarla che città tutta reagirà senza soste et senza risparmio stop abbia bontà eccellenza intervenire presso ceti responsabili affinché sia evitata questa grave frattura sociale et politica stop Firenze è città capace di riservare sorprese amare stop nome di Dio prego la considerare estrema serietà situazione grazie”. Giorgio La Pira, Sindaco di Firenze. Telegramma inviato a Giuseppe Pella, Presidente del Consiglio dei Ministri, anno 1953.
Lo spettacolo nasce da una lunga ricerca, che si è avvalsa di testimonianze orali e di fonti bibliografiche, della ricostruzione di vite reali e immaginarie di persone che alla grande Storia della Pignone hanno partecipato. Ciascuna di queste voci è protagonista di un tratto del percorso e ci accompagna al tratto successivo, testimoniando stili di vita, linguaggi, sentimenti diversi.
Un’attrice e due attori si scambiano i ruoli del narratore e dei personaggi che il racconto, di volta in volta, evoca, donne e uomini vivissimi ed espressivi, tipici pur nella loro unicità. Voci di lavoratori, di industriali, di politici, di partigiani, di giornalisti.

PARCO RIONE LIPPI

VIA PIETRO FANFANI 9 – Firenze

 

Mercoledì 8 settembre ore 21.00

TEATRO di CESTELLO – CdG

LA BELLA FABBRICA”

di Stefano Mezzani

con

Rosario Campisi – Paolo Ciotti – Chiara Migliorini

“Crisi Pignone preannunziata gravissima et imminente stop ho dovere informarla che città tutta reagirà senza soste et senza risparmio stop abbia bontà eccellenza intervenire presso ceti responsabili affinché sia evitata questa grave frattura sociale et politica stop Firenze è città capace di riservare sorprese amare stop nome di Dio prego la considerare estrema serietà situazione grazie”. Giorgio La Pira, Sindaco di Firenze. Telegramma inviato a Giuseppe Pella, Presidente del Consiglio dei Ministri, anno 1953.
Lo spettacolo nasce da una lunga ricerca, che si è avvalsa di testimonianze orali e di fonti bibliografiche, della ricostruzione di vite reali e immaginarie di persone che alla grande Storia della Pignone hanno partecipato. Ciascuna di queste voci è protagonista di un tratto del percorso e ci accompagna al tratto successivo, testimoniando stili di vita, linguaggi, sentimenti diversi.
Un’attrice e due attori si scambiano i ruoli del narratore e dei personaggi che il racconto, di volta in volta, evoca, donne e uomini vivissimi ed espressivi, tipici pur nella loro unicità. Voci di lavoratori, di industriali, di politici, di partigiani, di giornalisti.

TEATRO DI CESTELLO

PIAZZA DI CESTELLO 4 – Firenze

Sabato 18 Settembre ore 20.45

MARCO CAVALLARO

ALIVE AND KICKING – VIVO E VEGETO”

DI MARCO CAVALLARO

Il nuovo scoppiettante one man show dell’istrionico Marco Cavallaro, vivo e vegeto, nonostante tutto e pronto ora a distrarre, facendo fede al proprio ruolo di giullare … per curare gli animi afflitti! “Una risata ci salverà” recitava un adagio … Così il nostro protagonista ha deciso di raccontarsi e di raccontare, in questo suo nuovo monologo, proprio quell’unica creatura veramente “divertente” e bizzarra su questo mondo … l’essere umano … con la sua capacità di “adattamento” agli eventi! Un esempio su tutti? “Lo confesso – fa sapere l’attore, che come molti suoi colleghi è rimasto forzatamente a piedi … dal palcoscenico – ho scritto anche un pezzo sulla mia esperienza da Rider”.

Mercoledì 29 settembre ore 20.45

Giovedì 30 settembre ore 20.45

TEATRO di CESTELLO – CdG

A SPASSO PER LA TOSCANA”

DIVERTISSEMENT LETTERARIO SULLA NOSTRA REGIONE

Dante, che quest’anno viene celebrato universalmente, ha portato a una riflessione sul suo peregrinare in terra di Toscana. La nostra terra è unica, meravigliosa, gemma indiscussa dell’arte e dell’ingegno nel mondo che ha attirato e attira viaggiatori da tutte le parti. Molti hanno lasciato traccia con riflessioni, diari, testi letterari del loro passaggio. Molti per fortuna con il loro amore per questa terra e la sua gente, ma non tutti, c’è chi ha criticato e disprezzato anche aspramente la terra di Toscana. Con voi viaggeremo nel tempo e nei luoghi accompagnati dai testi di illustri viaggiatori, dai nativi, dai residenti nella nostra terra, in un “divertissement” letterario che lascerà spazio anche a sconosciuti momenti di teatro.

Sabato 25 settembre ore 20.45

Domenica 26 settembre ore 16.45

ALTROVE TEATRO

MARCO PREDIERI 

con la partecipazione di FRANCESCA NUNZI 

“IL COSTRUTTORE DI VALIGIE”

di MARCO PREDIERI

Un camerino, rimasto vuoto, un attore … rimasto solo. Tante valigie da riempire e altrettante storie da raccontare o forse già parzialmente o interamente raccontate. Ma sono le storie a dover essere poi ripiegate con cura dentro la valigia o piuttosto servono in realtà a costruire la stessa, con il filo delle parole, la tela e la pelle delle vicende che vi si narrano, delle immagini che vi si evocano? E se è così…chi lo mette dentro il contenuto? Spetta a chi racconta o a chi ascolta? Un bagaglio è sempre qualcosa di personale. Quando si parte si sceglie con cura cosa portare con sé … abiti, effetti personali … documenti. Dipende da dove si sta andando o forse da cosa si spera di trovare, da mille fattori, che sono sempre diversi e così per partenza … come lo sono per ogni valigia nostra o del nostro vicino. In fondo la vita è un viaggio che di valigie ce ne può fornire a migliaia … ma a personalizzarne il contenuto siamo sempre e comunque noi. Così l’attore in fondo non fa altro che aggiungere a chi ascolta un bagaglio, ma le emozioni … persino le immagine evocate, tutto ciò che poi si fa ricordo, da piegare in valigia, non te lo dà né lui né è la storia che ti vende sul palco … E qui cosa sperate di trovare? Confessioni, intrecciate a grandi storie? Marco ci mostrerà la valigia o forse … anche qualcosa del suo contenuto? …

 

Biglietti e abbonamenti