FUORI STAGIONE

12 OTTOBRE ore 20.45

V THEATER presenta

“BIANCO”

DI MAURA MARTINELLI

Andrea fa l’avvocato e vive serenamente la sua unione con Gianmaria, quando nelle loro vite irrompe dal passato la piccola Gaia, figlia di Andrea. Andrea cercherà di riconquistare la figlia, destreggiandosi tra la rabbia della bambina e la burbera gelosia iniziale di Gianmaria. La commedia ha come argomento principale il rapporto tra padre e figlia, che si sviluppa, con delicatezza, sullo sfondo di un’unione civile.
Ironia e comicità si innestano su temi estremamente seri ed attuali, che rimangono a fare da cornice per tutta la commedia.

CON
SARA ZAGARIA, FRANCESCO PRUNETI E VITTORIO CENCIONI 
REGIA  VITTORIO CENCIONI

    10 NOVEMBRE ore 21.00

  ENTELECHIA in

” ENTELECHIA

CANTA

      FABRIZIO DE ANDRE’ “  

 

Per Entelechia, interpretare De André è una finalità interiore. Il progetto musicale nasce nel 2010 e riunisce insieme vari artisti che da diversi anni, spinti da una comune passione per Faber, eseguono i suoi pezzi nei più importanti locali della provincia e all’interno di grandi manifestazioni musicali. Ai brani arrangiati della PFM (quali Il Pescatore, La guerra di Piero,Bocca di Rosa, Un Giudice, La canzone di Marinella), si affiancano canzoni classiche che mostrano la grandezza dell’artista in ogni sua dimensione espressiva e definiscono il DNA del gruppo. Lo spettacolo pone di fronte allo spettatore l’intera vita musicale del cantautore genovese mettendo in risalto i suoi immensi valori musicali, poetici e di impegno civile.

con
Filippo Reisenauer, voce solista e chitarra acustica
Samuela Salani, voce e cori
Eanda Lutaj, flauti
Damiano Calloni, pianoforte e synth
Alessandro Matteucci, batteria e percussioni
Luca Santangeli, basso elettrico
Andrea Ricci, chitarra classica, chitarra acustica, ukulele, bouzouki, citar, berimbau
Emmanuele Modestino, chitarra elettrica, chitarra classica e chitarra acustica

10 GENNAIO ore 20.45

COMPAGNIA DEI NOVE e SERESERA’ presentano:

“CUORI”
 (Private fears in public places)

di alan ayckbourn 

                                                                                Traduzione: E. Luttmann

Londra, fine anni ‘80 inizio anni ’90, è il momento in cui videoregistratori e vhs fanno parte della vita di tutti i giorni e i telefoni cellulari cominciano a fare capolino. Su questo sfondo, in questa divertente commedia di Ayckbourn, s’intrecciano si complicano e si dividono le vite di sei personaggi. Ognuno di loro è in cerca di qualcosa, in cerca di un cambiamento, anche se molto probabilmente nessuno di loro ha idea di cosa farebbe al caso proprio. Equivoci, ammiccamenti e litigi condiscono a dovere questa commedia rendendola frizzante e profonda.

con
 L.S.D. Gala, F. Cigni, A. Cortesogno, C.S. Migliorato,
C. Bechi, E.Pierattini
Costumi: C.S. Migliorato
Assistente alla regia M. Cecchi
Regia Marco Guglielminetti

23 – 24 GENNAIO ore 20.45

CHIANTI TEATRO GIOVANI  e VIENITELARACCONTO presentano

“MI HAI RAPITO”

UN UNICO ATTO: INTIMO, MORBOSO, FATALE
di GIACOMO CASSETTA

Per evadere dalla solita monotonia, durante un pomeriggio di intimità, Asia e Amedeo si raccontano, all’inizio quasi per gioco, i loro propositi per il futuro. Ma con il passare delle ore, questo gioco si fa pericoloso con l’emergere di verità che instillano dubbi in entrambi i giovani. Dubbi che si tramuteranno in timori ed in paure. Il successivo scatenarsi di un litigio si risolverà in un fatale epilogo.

Uno spettacolo sul tema del femminicidio, interpretato da due attori che vogliono in qualche modo sollecitare, soprattutto, proprio il mondo giovanile, e stimolare la riflessione su contenuti che spesso sembrano essere distanti dal pensare comune, attraverso una grammatica universale che racconti i vissuti della gente e renda consapevoli i nostri atteggiamenti e comportamenti.

con
Anna Maria Dick e Tommaso Palazzini
Coordinamento  Massimo Mattioli
Regia  GIACOMO CASSETTA

20 – 21 febbraio ore 20.45

“PROZAC presenta

“LA SINDROME” 

di  CHIARA ZIPOLI

Immersi in un’atmosfera ambigua e ingannevole, assisteremo alla progressiva trasformazione di Gualtiero, talentuoso uomo d’affari, in attraente caso clinico.
Una serie di sfortunati eventi costringeranno Gualtiero all’internamento in una clinica moderna e seducente, frutto del talento e dell’ambizione del suo sfuggente direttore.
La clinica, con le sue regole insovvertibili, ci catapulterà in un mondo disturbante, dai contorni indefiniti, popolato da un caleidoscopio di personaggi surreali, in cui i confini tra realtà e suggestione, verità e menzogna, si faranno sempre più sfuggenti.
Un’occasione per riflettere sulla pericolosità dell’arte della dissimulazione, sull’incapacità dell’uomo di accettare la diversità e sul controverso modello medico paternalistico, forse non ancora del tutto superato.

con
Irene Cucchiarelli, Salvatore Di Guida, Patricia Garcia Gil,
Matilde Innocenti, Roberto Longobardo, Giovanni mennillo,
  Fabio Morelli, Francesco Pomicino, Antonella Pujia
regia Chiara Zipoli

27 FEBBRAIO ore 20.45

CHIANTI TEATRO GIOVANI  e VIENITELARACCONTO presentano

“L’ULTIMA NOTTE DI
SANTE CASERIO”

di GIACOMO CASSETTA

La notte del 15 agosto 1894, un sacerdote di un piccolo paese italiano fa vista ad un anarchico di appena venti anni nel braccio della morte della prigione di Lione, in Francia, poche ore prima che il giovane venga giustiziato per omicidio. Il nome del giovane è Sante Caserio,

L’evento, che coinvolge tre attori, è una rielaborazione e riscrittura in forma teatrale delle testimonianze e delle lettere di Sante Caserio, scritte dal carcere, sottolineando temi quali: la libertà e la censura.

con
PIETRO LANDINI E FILIPPO SIGNORI
SCENE E REGIA MASSIMO MATTIOLI

28 FEBBRAIO ore 20.45

CLAP MUGELLO presenta

“MA NON E’ UNA COSA SERIA”

di LUIGI PIRANDELLO

Commedia in tre atti che deriva dalle novelle «La Signora Speranza» (1902) e «Non è una cosa seria» (1910). Se ne fa risalire la stesura tra il 1917 il 1918. La trama si basa sulla paradossale decisione presa da Memmo (Bruno) Speranza di ammogliarsi per non correre il rischio di ammogliarsi. e cioè contraendo un matrimonio apparente, valido solo sul piano giuridico, con Gasparina (Antonia), pro­prietaria di una trattoria, donna umile e sottomessa che vive nella convin­zione di non avere nessuna attrattiva per fare innamorare gli uomini.

Regia  pAOLO CIOTTI

12 MARZO ore 20.45

DIVITARDI presenta

“LO STRANO COLLOQUIO”

di SIMONE CECCARELLI

“La psicoanalisi non esalta la prestazione riuscita, ma il fallimento”. E con questa frase in testa che il giovane ragazzo fiorentino Simone, dapo una vita sconvolta dalla prematura scomparsa del padre, decide di affrontare un viaggio attraverso le sue emozioni e i suoi desideri più nascosti ed in questo viaggio interiore si ritrova ad affrontare personaggi scaturiti dalla sua mente che lo aiuteranno non solo a capirsi meglio ma ad incontrare lei, lei che troppo spesso aveva ignorato e che adesso era lì davanti a lui come non l’aveva mai vista…come non l’aveva mai immaginata…alle volte la propria coscienza risulta come un estranea che conosce tutto di te e che ti fa innamorare al primo sguardo.

Con
Simone Bini, Francesco Bini e Marco Calamandrei
REGIA  Simone Bini

13 MARZO ore 20.45

PIGOLIO DI STELLE presenta:

“GRAZIE GATTO”

OVVERO LEONIDA GUERRIERA FIORENTINA
di SILVANO NELLI E DORY CEI

La morte di una ricca pensionante inglese crea diverse difficoltà economiche alla famiglia di Leonida, fino all’apertura del testamento della signora. La defunta, infatti, ha disposto un lascito mensile ai padroni di casa per il mantenimento del suo vecchio e adorato gatto. Leonida pertanto si prodiga esageratamente per assicurare il benessere dell’animale, sperando che viva il più a lungo possibile. “Grazie gatto ovvero Leonida guerriera fiorentina” è una brillante commedia in cui gli autori delineano un divertente angolo di vita, descrivendo personaggi a volte avidi, a volte cinici e a volte egocentrici con il classico umorismo che caratterizza lo stile vernacolare fiorentino.

Regia VALENTINA UGOLINI

26 – 27 MARZO ore 20.45

COMPAGNIA STRABILIARTE –

MASTER EX-TRA LABORATORIO PERMANENTE  presentano

RASSEGNA TRILOGIA DELL’ ASSURDO
1 PARTE

“ACHILLE CAMPANILE”

da testi di ACHILLE CAMPANILE

La compagnia Master Strabiliarte, laboratorio permanente, porta in scena tre spettacoli frutto di tre distinti corsi di laboratorio permanente. Con il primo dei tre spettacoli tratto da opere di Achille Campanile il parossismo del linguaggio e delle situazioni suggerite dal testo saranno l’occasione per realizzare lo spettacolo, sia nel riconoscere il surrealismo dei testi , sia nella analisi dell’ assurdo e delle situazioni che si creano a partire dalla parola.

L’ accostamento alla poetica Ioneschiana (anche se rifiutata dall’ autore stesso) rappresenta la chiave su cui le scene saranno concepite . Le “azioni” rappresentano il frutto di un lavoro di improvvisazione scaturito dalla analisi precisa della ricerca dei conflitti, all’ interno della dialettica e del linguaggio preciso e puntuale, nel rivelare scene di quotidianità.

REGIA ROSARIO CAMPISI

16 – 17 APRILE ore 20.45

COMPAGNIA STRABILIARTE –

MASTER EX-TRA LABORATORIO PERMANENTE presentano

RASSEGNA TRILOGIA DELL’ ASSURDO
2 PARTE

“L’ANNIVERSARIO ED ALTRI TITOLI”

TRATTO DALLE OPERE DI HAROLD PINTER

Secondo appuntamento della Rassegna “Trilogia dell’Assurdo”. Dopo il lavoro della scorsa stagione UBU ROI, il gruppo Master Ex- tra prosegue la sua indagine sul teatro dell’assurdo attraverso le Opere di Harold Pinter.

Il lavoro prende le mosse da uno dei testi più noti dell’autore e prosegue con altri dialoghi e monologhi. Il disagio delle relazioni, prive di apparente contingenza, se esasperati raccontano anche verità scomode e ipocrisie tipicamente borghesi, come nel caso di “L’ Anniversario”, ma anche di carattere esistenzialista, nella continua indagine delle illusioni e della morte.

REGIA ROSARIO CAMPISI

23 APRILE ore 20.45

GIOVANI SEMISTABILI presenta

“OH MONDO LE TUE SCIVOLOSE CURVE”

DI LORETTA BELLESI LUZI

I temi universali, l’amore, il potere, la gloria, l’inganno, la solitudine si snodano in un intreccio avvincente costruito sui testi di Shakespeare, Marlowe, Jhonson, Spencer.

Attori-donne come un tempo Attori-uomini danno vita a personaggi magici e reali densi di ironie, esaltazioni e abbandoni.

Attori-donne
Valeria Borghi, Stefania Dellagiacoma, Alessandra Puliga, Camilla Servi, Diletta Testi
REGIA LORETTA BELLESI LUZI

28 – 29 MAGGIO ore 20.45

COMPAGNIA STRABILIARTE –

MASTER EX-TRA LABORATORIO PERMANENTE presentano

RASSEGNA TRILOGIA DELL’ ASSURDO
3 PARTE

“LA RICERCA DELL’ASSURDO”

Terzo ed ultimo appuntamento della Rassegna “Trilogia dell’assurdo”. Il gruppo Master 3 si è costituito nel Luglio del 2019 partendo con un seminario teatrale intitolato “Storie di vita”. La ricerca della credibilità scenica è il focus da cui è partita l’ indagine di formazione teatrale e prosegue allineandosi al genere dell’ assurdo. Le storie saranno frutto di un lavoro di workshop in cui si adotterà una evoluzione delle storie stesse, liberamente ispirate ad autori noti e a storie frutto della creatività degli attori stessi, in cui realtà è immaginazione si fonderanno fino al parossismo e alla destrutturazione dei dialoghi.

Il risultato è una Kermesse di micro storie dal sapore Pinteriano e Beckettiano, in cui la “verità” di partenza sarà mascherata dall’ ironia, a volte amara a volte ludica e grottesca.

REGIA ROSARIO CAMPISI